- Paolo Garimberti

Paolo Garimberti - Giornalista e scrittore italiano, presidente della Rai, nato a La Spezia il 2 febbraio 1943.

Nato a Levanto, in provincia di La Spezia, il 2 febbraio 1943, Paolo Garimberti avvia la propria carriera giornalistica a 20 anni da poco compiuti, nel 1963, iniziando a scrivere giovanissimo per il ‘Corriere Mercantile’ di Genova. Nella stessa città, tre anni più tardi, si laurea con lode in Giurisprudenza, diventando nello stesso anno giornalista professionista. Dallo sport, di cui si occupa inizialmente, passa a seguire la politica interna ed estera, sempre per il ‘Corriere Mercantile’, ma nel 1969 viene assunto a ‘La Stampa’ di Torino, chiamato dal direttore dell’epoca, Alberto Ronchey. Durante il primo anno di esperienza nel quotidiano piemontese si occupa di economia, per poi passare alla politica estera, riuscendo ad ottenere nel 1970 il ruolo di corrispondente da Mosca.
Nella città russa Garimberti resterà sino al 1976, effettuando viaggi anche in Cambogia e Vietnam, da dove invierà i propri servizi. Ma sempre nel 1976 torna a Roma, ancora come inviato speciale ma con sede in Italia, ruolo che manterrà per i 3 anni successivi. Fino a quando, nel ’79, non ottiene la carica di direttore de ‘La Stampa’, nominato dallo stesso Giorgio Fattori, e messo a capo della redazione romana. Porterà avanti questo ruolo fino al 1986, quando Eugenio Scalfari lo vuole a ‘La Repubblica’, redazione nella quale resterà per gran parte della sua vita. Qui viene nominato capo redattore alla politica interna, incarico che mantiene per un anno, fino al 1993, quando diventa capo redattore del settore della politica estera, oltre che editorialista, ruolo che mantiene ancora oggi.

Nel novembre dello stesso anno però è il Tg2 a volerlo come direttore, dove resta per un anno, fino al 1994. Ma non è il solo incarico che riveste in ambito televisivo, perché sarà anche collaboratore delle reti Fininvest, per le quali realizzerà il settimanale ‘Monitor’. E ancora del Tg3 e della terza rete Rai in generale, per la quale interverrà con una rubrica di commenti di politica estera nel corso del telegiornale e degli approfondimenti quotidiani. Nel ’94 torna nuovamente alla redazione di Scalfari, che lo nomina direttore del settimanale ‘Il Venerdì’, ruolo che ricopre dal 1996 al 2000. Sempre nel 2000, e per i 4 anni successivi, viene nominato vicedirettore del quotidiano stesso, periodo nel quale, parallelamente, dirige anche la testata online ‘Cnn Italia’.

Attualmente, oltre a continuare a scrivere editoriali per ‘La Repubblica’, conduce i talk show di ‘Repubblica radiotv’. Nel marzo del 2009, mentre governo e opposizione discutono per la nomina del nuovo presidente Rai, viene raggiunto un accordo sul suo nome, proposto dal segretario del Partito democratico, Dario Franceschini insieme a Gianni Letta. La sua candidatura viene accettata dalla gran parte del centrodestra, e dunque Garimberti va a sostituire Claudio Petruccioli, assumendo la guida del vertice di viale Mazzini.

Hanno detto di lui:

“È una persona perbene e di buon senso". (Silvio Berlusconi)

"Garimberti è un nome di eccellenza e rappresenta la sintesi giusta per sciogliere il nodo della presidenza Rai" (Gianfranco Rotondi)

Ultimo aggiornamento - giovedì 02 aprile 2009

Post popolari in questo blog

Geraldina Colotti

Ivo Scaringi

Christian Corda