Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2009

- Giovanni Alemanno (Gianni Alemanno)

Giovanni Alemanno (Bari, 3 marzo 1958) è un politico italiano, sindaco di Roma dal maggio 2008. È stato ministro delle politiche agricole dal 2001 al 2006 per il Governo Berlusconi II e III.

Vita personale

Figlio di un ufficiale dell'esercito, trascorre a Bari la prima infanzia e si trasferisce a Roma all'età di 12 anni; nonostante si sia trasferito nella Capitale da bambino, non ha mai abbandonato l'inflessione pugliese tanto da meritargli il curioso nomignolo di "Aleménno".

Dal 1992 Alemanno è sposato con Isabella Rauti (figlia dello storico esponente del MSI Pino Rauti, oggi Presidente nazionale del Movimento Idea Sociale) con la quale ha un figlio.

Laureato in ingegneria per l'ambiente e il territorio nel 2004, è giornalista pubblicista.

Appassionato di alpinismo, nel 2004 è stato Capo spedizione onorario nella scalata del K2 per il cinquantenario della conquista italiana della seconda vetta del mondo.

Vita politica

Movimento Sociale Italiano

Alemanno entra da gi…

Luigi Santarella

Scheda sintetica biografica di Luigi Santarella

Luogo di nascita: Corato Ba 12/6/1886 - Milano 08/09/1935

Professione: Ingegnere, Professore Universitario al Politecnico di Milano. Ha insegnato matematica e geometria analitica. Inventore del cemento armato. Medaglia d'oro degli ingegneri e degli architetti.

Progetti rilevanti: cementerie di Barletta 1912,Brindisi e Taranto. Progetto dei ponti sull'Adda e Brembo e vari stabilimenti industriali.

Palazzo Capano Santarella-Corato 1913 ; Scuola Comunale "Giuseppe Garibaldi" Altamura 1913 ;teatro Margherita -Bari-1912. Palazzi stile liberty in cemento a Corato.

Opere: "Ponti italiani in cemento armato", "Arte e tecnica di ponti", "La tecnica della fondazione" Il cemento armato Santarella Luigi Hoepli 1963; vol. 1 Il cemento armato vol.2° Santarella Luigi Hoepli 1963 Il cemento armato vol.3 Santarella Luigi Hoepli 1963; Il clima come elemento di progetto nell'edilizia.Il comportamento elastico…

- Brigitte Bardot

Brigitte Bardot nasce a Parigi il giorno 28 settembre 1934 dall'unione di Louis "Pilou" Bardot, industriale, e di Anne-Marie Mucel.

Considerata un'icona sexy negli anni Cinquanta, è soprannominata B.B.

Il suo esordio come attrice sul grande schermo avviena nel 1952 con il film "Le Trou Normand", per la regia di Jean Boyer. Nello stesso anno, appena diciottenne, sposa il regista Roger Vadim con il quale vivrà una romantica storia d'amore per molti anni.

In questo periodo il cinema europeo era in grande sviluppo, ma anche considerando ciò l'ascesa di Brigitte Bardot nello star system è da considerarsi una cosa straordinaria ed eccezionale: basti ricordare che sarà una delle pochissime attrici europee a catturare l'attenzione dei mass media statunitensi.

Al suo pari, a livelo di immagine, assurte a icone della sessualità femminile durante gli anni '50 e '60, vi sarà solo l'americana Marilyn Monroe.

I film di B.B. durante i primi anni '50…

- Philippe Daverio

Philippe Daverio (Mulhouse, 17 ottobre 1949) è un giornalista, conduttore televisivo e critico d'arte francese naturalizzato italiano.

Biografia

Ha studiato economia alla Bocconi di Milano e in seguito si è specializzato in arte italiana del XX secolo.

Ha curato varie pubblicazioni sui movimenti d'avanguardia tra le due guerre.

È stato dal 1993 al 1997, nella giunta Marco Formentini del comune di Milano in quota alla Lega Nord, dove ricopriva l'incarico di assessore con le deleghe alla Cultura, al Tempo Libero, all’Educazione e alle Relazioni Internazionali.

Ha collaborato in passato con riviste come Panorama, Vogue e Liberal.

Nel 1999 / 2000 è stato inviato speciale della trasmissione Art'è su Raitre.

Nel 2005 ha curato la mostra itinerante 13x17.

Attualmente conduce la trasmissione Passepartout su Raitre ed è direttore del periodico ART e dossier. Collabora inoltre ad una rubrica sull'arte nel mensile del Corriere della Sera, Style Magazine.

È stato coinvolto da Vittorio …

- Monica Maggi

Immagine
Monica Maggi: Giornalista

Prima dote: la curiosità
Seconda dote: l’insaziabile spinta a sapere
Terza dote: la ricerca della nuova notizia

Sono queste le caratteristiche di un giornalista di razza. Sulla prima dote sono sicura di essere fornita, sulle altre due sono ancora “al lavoro”. E non credo di arrivare mai. Ma forse è questo il fascino del “mestiere di scrivere”.

Lavoro da tempo per IL MESSAGGERO di Roma, per L’ESPRESSO (sia su carta che on line), per HAPPY WEB della Rizzoli.
Come ogni giornalista, ho collaborazioni anche per altre testate (FOR MEN, VITALITY, PLAYMEN) e apparizioni nelle redazioni televisive.

Da tre anni l’Università Roma Tre, e la facoltà di Scienze Politiche, mi stanno dando l’opportunità di passare la mia esperienza agli studenti. Firmo inoltre come direttore la rivista locale “IL MURETTO” di Rignano Flaminio.

Troverete qui i miei articoli, le mie curiosità studiate e approfondite, le stranezze che il mondo offre, e che ogni giornalista è tenuto ad indagare.

- Enzo Tortora

Enzo Tortora nasce a Genova il giorno 30 novembre 1928. Dopo aver passato il periodo universitario nella sua città natale, periodo in cui realizza alcuni spettacoli assieme a Paolo Villaggio, si trasferisce nella capitale.

A Roma, all'età di 23 anni, viene assunto dalla Rai per condurre il programma radiofonico "Campanile d'oro". Il debutto in televisione arriva nel 1956 in "Primo applauso", assieme a Silvana Pampanini.

Dopo "Telematch" sarà la trasmissione "Campanile sera" di Mike Bongiorno a lanciare Enzo Tortora come conduttore. Cura i collegamenti con i paesi dell'Italia settentrionale e ha così l'occasione di legare con il mondo della provincia. Per un contrasto con i dirigenti della Rai si trasferisce in Svizzera dove presenta "Terzo Grado". Rientra poi a Roma e la Rai gli affida due trasmissioni: "Il gambero" e, dal 1965 al 1969, "La domenica sportiva".

Arriva un nuovo allontanamento ed Enzo Tor…

- Leoluca Orlando

Leoluca Orlando - Deputato dell’Italia dei Valori, formazione politica di cui è anche portavoce nazionale dal 2006. Dal 24 marzo 2009 è Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta in campo sanitario. Candidato alle elezioni europee come capolista nella circoscrizione isole, ha ottenuto 53555 preferenze ma non è stato eletto.
E’ stato deputato anche nel 1992 (per la Rete) e nel 2006 (con l’Idv). Docente di diritto pubblico regionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Palermo, avvocato di cassazione.

E’ stato sindaco di Palermo, dal 1985 al 1990 e successivamente dal 1993 al 2001. Candidatosi nuovamente nel 2007, è stato sconfitto dal Candidato del centrodestra Diego Cammarata. E’ stato consulente dell’Ocse a Parigi.

E’ nato a Palermo, 62 anni. Sposato, ha due figlie. Inizia la carriera politica nella Dc, dal 1978 al 1980 è stato consigliere giuridico del Presidente della Regione Sicilia, Piersanti Mattarella, ucciso dalla mafia nel 1980. Nel partito, in Sici…

- Roberto Cenni

Breve biografia del Sindaco del Comune di Prato: Roberto Cenni

Pratese, 56 anni, sposato, tre figli.

Imprenditore tessile e dell'abbigliamento, è alla guida di un gruppo industriale che conta più stabilimenti con circa mille dipendenti.

Più volte rappresentante a livelli di vertice del mondo imprenditoriale e profondo conoscitore della realtà produttiva, economica e sociale del comprensorio pratese e del settore tessile e dell'abbigliamento in Italia e nel mondo, vive e opera a Prato di cui conosce a fondo la vita quotidiana, le dinamiche, i fenomeni, i bisogni.

É su queste fondamenta che ha accettato, dopo non poche titubanze e per puro spirito di servizio, consapevole di poter concorrere al miglioramento delle condizioni di Prato e della cittadinanza tutta, indipendentemente da tessere e militanza, la candidatura a sindaco che gli è stata offerta da Pdl, Udc, Lega, Destra, Movimento Giovani Pratesi, Liste civiche.

Roberto Cenni è presidente di Go-Fin S.p.a., una holding alla qual…

- Luigi Strada (Gino Strada)

Luigi Strada detto Gino (Sesto San Giovanni, 21 aprile 1948) è un chirurgo e scrittore italiano oltre che uno dei fondatori dell'ONG Emergency.

Cenni biografici

Laureatosi all'Università Statale di Milano in medicina nel 1978 e successivamente specializzato in chirurgia d’urgenza, durante gli anni della contestazione fu uno degli attivisti del Movimento Studentesco, anche come responsabile nel gruppo di servizio d'ordine della facoltà di Medicina.

Dopo aver fatto pratica nel campo del trapianto di cuore fino al 1988, si è indirizzato verso la chirurgia traumatologica e la cura delle vittime di guerra. Nel periodo 1989-1994 ha lavorato con il Comitato Internazionale della Croce Rossa in varie zone di conflitto in Pakistan, Etiopia, Perù, Afghanistan, Somalia e Bosnia-Erzegovina. Questa esperienza sul campo ha motivato Strada ed un gruppo di colleghi a fondare Emergency, un'associazione umanitaria internazionale per la riabilitazione delle vittime della guerra e delle mine …

- Cino Zucchi

Cino Zucchi - Insegna Composizione architettonica e urbana all’Università di Milano. Ha partecipato all'organizzazione e all'allestimento della XV, XVI, XVIII e XIX Triennale di Milano e il suo lavoro è stato esposto alla 6° e 8° Biennale di Venezia. Tra i progetti realizzati con lo studio Zucchi Architetti, la grande area dismessa della fabbrica ex-Junghans a Venezia, premiato al Piranesi Award 2001, al Premio di Architettura Comune di Venezia 2005 e all'ECOLA Award 2008.

- Hans Fagius

fonte: http://www.bis.se/people_info.php?pID=1623

Hans Fagius (nato nel 1951 a Norrköping, Svezia) ha studiato organo con Bengt Berg e, al College of Music di Stoccolma, con il professor Alf Linder. Nel 1974 ha proseguito i suoi studi a Parigi con Maurice Duruflé. Durante gli anni di studio ha vinto due volte le competizioni internazionali di organo (a Lipsia e a Stoccolma).

Hans Fagius ha tenuto recital in tutta Europa, in Australia, negli Stati Uniti e in Canada. Ha inciso numerosi dischi con la casa discografica svedese "BIS", inclusa una registrazione di tutte le composizioni per organo di J. S. Bach tra il 1983 e il 1989 (17 CD), dell’Arte della Fuga (sempre di J. S. Bach), un disco con musiche di W. A. Mozart e due dischi con alcune sinfonie di C. M. Widor (2, 3, 6 e 8) il primo dei quali è l’ultima registrazione eseguita al famoso organo della chiesa di Katarina, a Stoccolma, prima che fosse distrutto da un incendio qualche mese dopo. Ha registrato inoltre gran parte de…

- Miklós Spányi

fonte: http://www.fimte.org/miklosluisaing.htm

Miklos Spanyi, nato a Budapest, in Ungheria, ha studiato clavicembalo e organo alla Ferenc Liszt Music Academy con Ferenc Gergely e Jànos Sebestyèn. Ha proseguito i suoi studi al Royal Flemish Conservatoire di Antwerp con Jos van Immerseel e alla Hochschule für Musik di Monaco, con Hedwig Bilgram.

Spanyi ha vinto il primo premio alle competizioni internazionali di clavicembalo a Nantes (1984) e a Parigi (1987). Ha tenuto concerti in molte nazioni d’europa come solita su cinque diversi strumenti a tastiera autentici (organo, clavicembalo, fortepiano, clavicordo e pianoforte a tangente), come pure suonando il continuo con vari gruppi da camera e orchestre barocche. E’ stato direttore artistico dell’orchestra barocca ungherese "Concerto Armonico", fondata nel 1983. Ha inciso un’ampia discografia con varie case discografiche sia come solista che con la sua orchestra.

Il lavoro di esecutore e ricercatore di Miklos Spanyi si è concentrat…

- Stefano Zamagni

Stefano Zamagni - Insegna Economia politica all'Università di Bologna ed è Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University. Inoltre è presidente dell’Agenzia per le ONLUS, Milano. È autore di numerose pubblicazioni, tra le quali: Per una nuova teoria economica della cooperazione (Il Mulino 2005); L’economia del bene comune (Città Nuova 2007); Markets, money and history. Essays in honor of Sir John Hicks (Cambridge University Press 2008, con R. Scazzieri e A. Sen).

- Roberto Escobar

Roberto Escobar - Insegna Filosofia politica all’Università di Milano. Nelle sue ricerche filosofiche indaga i fondamenti antropologici delle dinamiche dei meccanismi di potere, con particolare riguardo ai movimenti politici totalitari del Novecento allo scopo di recuperare un nuovo spazio di riflessione su categorie quali libertà, ordine, esclusione, paura, persecuzione e sorveglianza. La sua ultima opera è La libertà negli occhi (Il Mulino 2006).

- Carolina Lussana

Carolina Lussana - Lega Nord - E’ vice presidente della seconda commissione giustizia della Camera.

E’ responsabile del gruppo femminile della Lega. Eletta alla Camera dei Deputati nel 2001, nel 2006 e nel 2008.

Già assessore alla cultura del comune d Alzano Lombardo (Bg).

E’ nata a Bergamo, 38 anni a novembre. Consulente legale.

E’ sposata con Giuseppe Galati, catanzarese, ex Dc, poi nell’Udc, oggi nel Pdl, e di dieci anni più grande.

Si dice che il matrimonio non sia stato gradito dai vertici del Carroccio (Panorama, 8 agosto 2007).

Milita nella Lega Nord dal 1993.

Lussana è firmataria di un progetto di legge sulla castrazione chimica per i reati di stupro. E’ inoltre relatrice della proposta di iniziativa parlamentare, che sul reato di stupro non prevede la castrazione chimica.

“Si tratta di una proposta forte … la castrazione nella nostra proposta è prevista in via sperimentale. Ci siamo basati su ciò che avviene in altri paesi europei, come in Svezia. … Andrebbe applicata nei casi …

- Marco Revelli

Marco Revelli - Cuneo, 3 dicembre 1947 è uno storico e sociologo italiano.

Biografia

Figlio del partigiano-scrittore Nuto Revelli, è titolare delle cattedre di Scienza della politica, Sistemi Politici e Amministrativi Comparati e Teorie dell'Amministrazione e Politiche Pubbliche presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università degli Studi del Piemonte Orientale "Amedeo Avogadro", si è occupato tra l'altro dell'analisi dei processi produttivi (fordismo, post-fordismo, globalizzazione), della "cultura di destra" e, più in genere, delle forme politiche del Novecento.

E' coautore con Scipione Guarracino e Peppino Ortoleva di uno dei più diffusi manuali scolastici di storia moderna e contemporanea (Bruno Mondadori, 1°ed. 1993).

Attività politica e giornalistica

La sua prima esperienza politica è stata in Nuova Resistenza, un gruppo nato sull'onda degli eventi del luglio 1960 e attivo fino al 1968. In seguito partecipa alla fondazione di Lotta Co…

- Mauro Pagani

Mauro Pagani (Chiari, 5 febbraio 1946) è un polistrumentista, compositore e produttore discografico italiano.

Musicista polistrumentista affermato anche come produttore, ha fatto parte della Premiata Forneria Marconi e ha collaborato con molti altri autori e musicisti italiani, fra cui (su tutti) Fabrizio De André, ma anche Gianna Nannini, Ornella Vanoni, Roberto Vecchioni, Massimo Ranieri, Luciano Ligabue e al Concerto del Primo Maggio 2009 con Caparezza. È anche autore di colonne sonore. Le sue ispirazioni comprendono non solo il rock, ma anche il blues e la musica etnica di matrice araba, balcanica e medio-orientale.

Biografia

La sua attività di musicista lo porta ad avvicinarsi al gruppo de I Quelli nel 1970 durante la registrazione de La buona novella di Fabrizio De André. Il suo ingresso ufficiale nella band, ne farà mutare il nome in I Krel, nome utilizzato solo per 3 tracce ufficiali (un 45 giri ed un brano incluso in una compilation della Ricordi) e quindi in Premiata Forneria M…

- Ludovico Magistretti (Vico Magistretti)

Ludovico Magistretti (Milano, 6 ottobre 1920 - Milano, 19 settembre 2006) è stato un designer e architetto italiano.

"Le rotaie del tram sono design"

"Ho dovuto fare, quasi sempre, del design per la necessità di completare o arredare gli edifici da me progettati e costruiti sotto una spinta di necessità, che è sempre buona consigliera nel cercare la semplicità"

"Design è anche guardare gli oggetti di tutti i giorni con occhio curioso"


Vico Magistretti

Biografia

Nato in una famiglia della media borghesia milanese il 6 ottobre 1920, Vico Magistretti frequenta il liceo classico Parini per poi iscriversi, nell'autunno del 1939, alla Facoltà di Architettura del Regio Politecnico di Milano, dove insegnano personaggi di grande spicco nel panorama architettonico dell'epoca come Gio Ponti e Piero Portaluppi. Tra il 1943 e il 1944 decide, come molti intellettuali dell'epoca, di allontanarsi dal proprio paese e si trasferisce in Svizzera dove, nel Champ Uni…

- Michael Jackson

Michael Jackson - Cantante, cantautore, musicista, ballerino e produttore discografico statunitense nato a Gary (Indiana) il 29 agosto 1958 e morto a Los Angeles il 25 giugno 2009.

Il futuro “Re del pop” nasce a Gary da Joseph, operaio in un’acciaieria, e Katherine, casalinga. Michael è l’ottavo dei dieci figli della coppia, dopo Rebbie, Jackie, Tito, Jermaine, LaToya, Marlon e Brandon (morto poche ore dopo la nascita), e prima di Randy e Janet. La famiglia Jackson è dominata dalla personalità violenta e risoluta del capofamiglia Joe, che a causa del lavoro ha dovuto rinunciare alla sua passione per la sua musica e al suo gruppo, i Falcons, e proprio per questo cresce la propria numerosa prole insegnandole a cantare e suonare, con l’obiettivo di portare i giovani Jackson al successo in ambito musicale. Obiettivo perseguito anche a suon di botte e cinghiate in caso di errori in prova o in sala di registrazione. Il piccolo Mike rivela fin dai suoi primi tentativi un eccezionale talento, …

- Marcello Flores

Marcello Flores - Nato a Padova nel 1945, insegna Storia contemporanea e Storia comparata alla facoltà di Lettere dell’Università di Siena, dove dirige anche il Master in Human Rights and Humanitarian Action.

Ha organizzato importanti convegni internazionali. E' stato direttore della rivista “I viaggi di Erodoto” e collabora con “il Mulino”.

E' l'autore di diversi libri, tra i quali: “Il secolo-mondo”; “Identità e globalismo nel XX secolo”; “Storia, verità, giustizia. I crimini del xx secolo”; “In terra non c’è il paradiso”; “Il racconto del comunismo”.

- Leonardo Domenici

Leonardo Domenici - Sindaco di Firenze dal 1999.

Nato nel 1955 ha cominciato l' attività politica nel 1976, come dirigente della Fgci.

Dal 1990 al 1995 è stato consigliere comunale a Firenze.

Nel 1994, tra le fila del Pds è stato eletto deputato al Parlamento italiano.

Ha fatto parte della segreteria nazionale dei Democratici di Sinistra ed è stato responsabile degli enti locali per i DS.

Durante il suo mandato a sindaco di Firenze si è svolto il Social Forum Europeo nel 2002.

Dal 2000 è Presidente dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani.

- Gianfranco Vissani

Gianfranco Vissani - Civitella del Lago, 22 Novembre 1951 è un cuoco, gastronomo, critico e intrattenitore televisivo italiano. È autore di libri sulla cucina e di ricette di cucina.

Biografia

Dopo aver frequentato la scuola alberghiera a Spoleto - dove si è diplomato nel 1967
- ha lasciato la regione d'origine, l'Umbria, per andare a lavorare in alberghi e ristoranti di varie località turistiche italiane fra cui Venezia, Cortina d'Ampezzo, Genova, Firenze e Napoli.

Terminati gli anni di gavetta, ha rilevato nel 1973 il ristorante paterno, sulle rive del lago di Corbara, vicino alla sua città di origine. Da allora è stato segnalato in varie guide gastronomiche. Nel 1982 la Guida d'Italia dell'Espresso lo ha inserito al primo posto della speciale classifica dei ristoranti italiani (posizione mantenuta per oltre vent'anni). La guida Michelin gli conferisce 2 stelle. Confermate nella guida 2007.

Alternando viaggi all'estero per conferenze e lezioni di gastronomia a…

Flavio Briatore

E' noto per avere un grande fiuto nello scoprire giovani piloti di talento (come Mark Webber, Jarno Trulli, Giancarlo Fisichella, Alex Wurz e Fernando Alonso) ma è anche noto per il suo talento nello scovare giovani veneri disposte a fidanzarsi con lui, anche se, ammettiamolo, non è più nel fiore della gioventù. Eppure top model come Naomi Campbell o Heidi Klum hanno ceduto al fascino di questo solido cuneese dai modi un po' bruschi, ma dalla simpatia irresistibile e un po' guascona.

Flavio Briatore, nato il 12 aprile 1950 a Verzuolo (CN), qualche merito indubbiamente ce l'ha, avendo portato nello statico mondo della F1 uno stile di gestione dinamico e innovativo. Ormai da più di un decennio nel "paddock" delle gare automobilistiche è diventato un protagonista, anche grazie al già ricordato intuito nella scelta dei talenti e delle strategie di marketing. Il suo è un nome che con il tempo ha saputo imporre quasi alla stregua di un vero e proprio brand, con la…

- Ingrid Betancourt

Ingrid Betancourt è una esponente politica Colombiana-Francese, ex-senatrice ed attivista impegnata nella lotta contro la corruzione. Nata in Colombia il 25 Dicembre 1961, cresce a Parigi dove il padre era diplomatico. Nel 1989 fa ritorno in Colombia e inizia a occuparsi attivamente di politica a livello nazionale. Nel 1994 viene eletta alla Camera dei Rappresentanti per il partito anti-corruzione. Successivamente fonda il proprio partito, “Partido Verde Oxigeno” e nel 1998 diventa senatrice.
Nel 2002, mentre è candidata alle elezioni presidenziali Colombiane, viene rapita dalle FARC (Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia). La Signora Betancourt viene liberata il 2 Luglio 2008 dopo sei anni e mezzo di prigionia nella giungla colombiana dove viene tenuta in condizioni di estrema privazione, con poco cibo e senza alcuna assistenza medica.
Dopo la sua liberazione, dichiara che continuerà a lottare contro le violazioni dei diritti umani nel mondo e che sosterrà la causa di tutti coloro…

- Ernesto Galli della Loggia

Ernesto Galli della Loggia - Roma, 18 luglio 1942 è uno storico e giornalista italiano, editorialista del Corriere della sera.

Biografia

Ernesto Galli della LoggiaHa studiato a Roma (dove si è laureato, nel 1966, in Scienze politiche all'Università La Sapienza) e poi a Torino, come ricercatore, presso la Fondazione Einaudi sotto la guida di Leo Valiani, approfondendo il rapporto tra banca e industria nello sviluppo economico italiano. Collaboratore di Quaderni storici all'inizio del 1970, pubblica saggi sull'imprenditoria italiana, sull'analisi marxista, sull'imperialismo e, per gli Annali Feltrinelli, sull'analisi sul capitalismo nella III Internazionale. È sposato con la storica e giornalista Lucetta Scaraffia.

Insegna dal 1972 al 1975 Storia economica italiana presso la facoltà di Scienze economiche e bancarie dell'Università di Siena, per poi diventare professore incaricato di Storia contemporanea presso la facoltà di Lettere dell'Università di Perugia…

Federico Faggin

Federico Faggin - Ingenere elettronico italiano, padre "americano" dei moderni microprocessori.

Poco noto al grande pubblico, l'italiano Federico Faggin (nato a Vicenza nel 1941) è il padre del microchip, inventato insieme agli ingegneri elettronici statunitensi Ted Hoff e Stanley Mazor.

Dopo la laurea in ingegneria elettronica all'università di Padova, Faggin si è trasferito negli Stati Uniti per quella che doveva essere una breve esperienza di lavoro e dove invece si è fermato tutta la vita.

Alla fine degli anni 1960, lavorando alla Sgs Fairchild sui semiconduttori, Faggin ha inventato un nuovo processo MOS (Metal On Silicon, metallo su silicio) destinato a diventare la base per la produzione di tutti i moderni circuiti integrati.

Intuite le sue brillanti capacità, i dirigenti della Intel lo misero poi a capo del progetto che nel 1971 concepì e realizzò la struttura della prima CPU a 4 bit, nota con la sigla 4004.

In seguito il gruppo di Faggin realizzò l'8080, il p…

Giovanna Zucconi

Giovanna Zucconi - Scrive di cultura su La Stampa e su L’espresso. È autrice e conduttrice di Sumo, trasmissione di attualità e dibattito di Radio Rai 2. Ha ideato e diretto per Feltrinelli Effe, la rivista di libri a più ampia diffusione in Italia. In televisione ha lavorato a Pickwick con Alessandro Baricco e a Diritto di replica; ha condotto su RaiSat la primissima coproduzione con il canale culturale europeo Arte, nonché molte ore di diretta da festival italiani e stranieri; ha scritto e condotto nel 2008 il programma culturale Gargantua. Tiene una rubrica di libri all’interno della trasmissione Che tempo che fa.

Danilo Zolo

Danilo Zolo - È stato professore di Filosofia del diritto e di Filosofia del diritto internazionale all'Università di Firenze e ha insegnato presso sedi universitarie dell’Argentina, del Brasile, della Colombia e del Messico. Ha fondato e dirige il centro Jura Gentium. Center for Philosophy of International Law and Global Politics e la omonima rivista elettronica internazionale. Fra le sue opere più recenti: Globalizzazione (Laterza 2004); La giustizia dei vincitori (Laterza 2006); L’alito della libertà. Su Bobbio (Feltrinelli 2008).

Giovanna Zincone

Giovanna Zincone - È fondatrice e presidente di FIERI, rete multidisciplinare di ricerche sull’immigrazione. All’interno della Network of Excellence europea IMISCOE - di cui FIERI è unica componente italiana - coordina il gruppo The Multilevel Governance of Migration, che studia i processi formali e informali di produzione delle politiche migratorie ai vari livelli decisionali. È membro di comitati di direzione e scientifici di varie riviste italiane e straniere e collabora a La Stampa. Tra i suoi lavori più recenti: Familismo legale. Come (non) diventare italiani (a cura di, Laterza 2006). È attualmente la Consulente del Presidente della Repubblica per i problemi della Coesione Sociale.

Gustavo Zagrebelsky

Gustavo Zagrebelsky - Insegna Giustizia costituzionale all’Università di Torino. Dal 1995 al 2004 è stato giudice della Corte costituzionale e alla scadenza del mandato è stato nominato Giudice e Presidente emerito della Corte costituzionale. È socio dell’Accademia della Scienze di Torino e dell'Accademia nazionale dei Lincei, socio corrispondente dell’Accademia delle Scienze del Cile. È stato collaboratore de La Stampa ed è attualmente firma de la Repubblica. Tra le sue ultime pubblicazioni: Imparare democrazia (Einaudi 2006), Le virtù del dubbio (Laterza 2007), Contro l’etica della verità (Laterza 2008), La legge e la sua giustizia (Il Mulino 2008), Questa Repubblica (Le Monnier 2009).

Hans Vorländer

Hans Vorländer - Politologo, insegna Teoria politica e delle Idee all’Università di Dresda. Si occupa in particolare di liberalismo, di storia dei partiti politici e di storia e teoria delle costituzioni. Tra le sue pubblicazioni principali: Die Verfassung. Idee und Geschichte (C.H. Beck 1999); Demokratie. Geschichte, Formen, Theorien (C.H. Beck 2003).

Carlo Augusto Viano

Carlo Augusto Viano - È professore emerito di Storia della filosofia all’Università di Torino. Ha fatto parte del Comitato Nazionale di Bioetica ed è socio nazionale dell'Accademia delle Scienze di Torino. Ha tradotto la Metafisica, la Politica e la Costituzione di Atene di Aristotele. Frutto degli studi sulla filosofia moderna sono stati la monografia John Locke. Dal razionalismo all'Illuminismo (Einaudi 1960), l'edizione e la traduzione di Locke, la cura dell'edizione italiana delle opere di Condillac. Tra i suoi numerosi contributi al dibattito etico: Etica pubblica (Laterza 2002), Laici in ginocchio (Laterza 2008).

- Salvatore Veca

Salvatore Veca - È docente di Filosofia politica all’Istituto Universitario di Studi superiori di Pavia, di cui è vicedirettore, rettore del Collegio universitario Giasone del Main e direttore della Scuola di formazione politica “Giovanni Ferrara” di Libertà e giustizia. Fa parte della direzione della Rivista di filosofia e dello European Journal of Philosophy. Fra i suoi ultimi libri: Dell’incertezza (Feltrinelli 2006) Le cose della vita (Rizzoli 2006), Cittadinanza, (Feltrinelli 2008), Dizionario minimo. Per la convivenza democratica (Frassinelli 2009).

Nadia Urbinati

Nadia Urbinati - Insegna Teoria politica alla Columbia University. Si occupa di pensiero politico moderno e contemporaneo e in particolare di teoria democratica e di liberalismo. Tra i suoi libri più recenti: Representative Democracy (Chicago 2006; 2008, in traduzione per Donzelli), L’ethos della democrazia (Laterza 2006) e Ai confini della democrazia (Donzelli 2007). È condirettrice della rivista accademica Constellations e di Critica liberale ed è tra i fondatori della rivista Reset. Scrive per la Repubblica e collabora al Domenicale de Il Sole 24Ore.

Alain Touraine

Alain Touraine - Sociologo francese, dal 1960 è stato directeur d'études presso l'Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales. I suoi più recenti interessi sono rivolti all’analisi della modernità, alla teoria democratica e ai rapporti tra uguaglianza e differenza. Tra le sue recenti pubblicazioni in lingua italiana: Critica della modernità (Net 2005), La globalizzazione e la fine del sociale. Per comprendere il mondo contemporaneo (Il Saggiatore 2008) e Il pensiero altro (Armando editore 2009).

Michelguglielmo Torri

Michelguglielmo Torri - Insegna Storia moderna e contemporanea dell’Asia all’Università di Torino. È presidente di ITALINDIA, la Società italiana per l’India moderna e contemporanea, ed è un esperto di Asia Meridionale e, in particolare, di India. Ha curato il volume Il grande Medio Oriente nell’era dell’egemonia americana (Mondadori 2006).

Marco Tarchi

Marco Tarchi - Insegna Scienza politica, Teoria politica e Comunicazione politica presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Firenze. Dal 2002 coordina l’Osservatorio italiano sulle trasformazioni dei partiti italiani. Si è occupato dei processi di crisi nei regimi democratici, di fascismo, neofascismo e populismo in prospettiva comparata. Fra le sue pubblicazioni: Fascismo. Teorie, interpretazioni e modelli (Laterza 2003); L'Italia populista. Dal qualunquismo ai girotondi (Il Mulino 2003), Contro l'americanismo (Laterza 2004); Partiti e caso italiano (Il Mulino 2005, curatore con Leonardo Morlino).

Guido Tabellini

Guido Tabellini - È rettore dell’Università Bocconi di Milano dove insegna economia dal 1994. È membro onorario straniero dell’American Academy of Arts and Sciences, fellow della Econometric Society e del Canadian Institute for Advanced Research. Le sue ricerche riguardano la politica economica, l’economia pubblica, la macroeconomia, l’economia internazionale: molte sono riassunte nei volumi, di cui è co-autore con Torsten Persson, Political Economics: Explaining Economic Policy (MIT Press 2000) e The Economic Effects of Constitutions (MIT Press 2003).

Federico Squarcini

Federico Squarcini - Insegna Storia delle Religioni dell’India all’Università di Firenze e Indologia all’Università di Roma. È autore di saggi su temi indologici, di storia e sociologia del diritto sudasiatico, di sociologia politica delle religioni sudasiatiche. Ha scritto e curato alcuni volumi, fra i quali: Ex Oriente lux, luxus, luxuria. Storia e sociologia delle tradizioni religiose sudasiatiche in Occidente (SEF 2006); Yoga. Fra storia, salute, mercato (Carocci 2008).

Barbara Spinelli

Barbara Spinelli - Giornalista e scrittrice italiana, è stata tra i fondatori del quotidiano la Repubblica per passare, negli anni 1984-85, al Corriere della Sera e infine a La Stampa, prima come corrispondente da Parigi, dove tuttora lavora e vive, poi come editorialista. Per la sua battaglia in difesa dei diritti civili le è stato assegnato l'8 marzo 2005 il premio "È giornalismo". I suoi ultimi libri sono: Il sonno della memoria -L'Europa dei totalitarismi (Mondadori 2004) e Ricordati che eri straniero (Qiqajon 2005).

Domenico Siniscalco

Domenico Siniscalco - È vicepresidente, Managing Director e responsabile per l’Italia di Morgan Stanley International. Professore di Economia politica all’Università di Torino dal 1990, è stato lead author dell’IPCC (vincitore del Premio Nobel per la Pace 2007), Direttore Generale del Tesoro, Ministro dell’Economia e delle Finanze, Consigliere di Amministrazione di importanti società quotate come Telecom Italia ed ENI. È autore di libri accademici e di articoli scientifici. È stato commentatore de Il Sole 24Ore e attualmente scrive su La Stampa.

Antonio Scurati

Antonio Scurati - Insegna cinema, foto e tv allo Iulm di Milano. Insegna anche all’Università di Bergamo, dove coordina il Centro Studi sui linguaggi della guerra e della violenza. Scrive per La Stampa e per Internazionale. Nella saggistica ha pubblicato, tra gli altri, La letteratura dell’inesperienza (Bompiani 2006). Con Il sopravvissuto (Bompiani 2005) ha vinto la XLII edizione del Premio Campiello. Il suo ultimo romanzo è Il bambino che sognava la fine del mondo (Bompiani 2009). È co-direttore artistico di Officina Italia, rassegna milanese dedicata alla scrittura italiana contemporanea. Nel 2007 ha realizzato il documentario Le stagioni dell’amore (Fandango Cinema).

Franco Sbarberi

Franco Sbarberi - Insegna Filosofia politica presso l’Università di Torino. Ha condotto studi sul pensiero politico comunista: Gramsci. Un socialismo armonico (FrancoAngeli 1986). Sulla riflessione politica francese tra Settecento e Ottocento: Dimensioni moderne del dispotismo. Da Montesquieu a Condorcet, (2002). Sul pensiero liberaldemocratico del Novecento: L’utopia della libertà eguale. Il liberalismo sociale da Rosselli a Bobbio (Bollati Boringhieri 1999) e l’introduzione e cura dei volumi N. Bobbio, Politica e cultura (Einaudi 2005) e La forza dei bisogni e le ragioni della libertà. Il comunismo nella riflessione liberale e democratica del Novecento (Diabasis 2008).

- Chiara Saraceno

Chiara Saraceno - Insegna ricerca al Wissenschaftszentrum für Sozialforschung di Berlino. Presidente della Commissione di indagine sull’esclusione sociale dal 1999 al 2001, dal 2000 al 2001 ha rappresentato l’Italia nel Social Protection Committee della UE.

Fa parte della redazione e dei comitati editoriali di riviste italiane e straniere. Tra i suoi ultimi lavori: Sociologia della Famiglia (Il Mulino 2007), Families, ageing and social policies (a cura, Edward Elgar 2008), Childhood. Changing contexts (a cura, Jai Press 2008).

Marco Santambrogio

Marco Santambrogio - Insegna Filosofia del Linguaggio all'Università di Parma. È stato socio fondatore della European Society for Analytic Philosophy e della Società Italiana di Filosofia Analitica. Le sue aree di ricerca e di interesse intellettuale sono, nella filosofia del linguaggio, la semantica formale e le teorie del riferimento e, nella filosofia pratica, la teoria della giustizia e la metaetica.

Massimo L. Salvadori

Massimo L. Salvadori - È professore emerito dell'Università di Torino, dove ha insegnato Storia delle dottrine politiche. Di prossima uscita presso Laterza il suo saggio: Democrazie senza democrazia.

Farian Sabahi

Farian Sabahi - Insegna Storia del Paesi islamici all'Università di Torino e il modulo Islam e democrazia al Master in Human Rights and Genocide Studies di Siena. Giornalista, collabora con il TG1, Il Corriere della Sera e varie riviste su temi riguardanti l'Iran e il mondo islamico.

>>>>>

Farian Sabahi (1967) ha conseguito il Ph.D in Storia dell’Iran (sull’istruzione in Iran negli anni Sessanta e Settanta) presso la School of Oriental and African Studies di Londra. Ha conseguito il post-dottorato sull’economia del petrolio in Iran (contratti buy-back) e l’assegno di ricerca sulle zone di libero scambio nell’Iran meridionale.

Nell’anno accademico 2009-2010 insegna i corsi Storia dei Paesi islamici e Culture politiche dell’Islam all’Università di Torino e il corso L’évolution politique et sociale en Iran dès 1890 alla Facoltà di Lettere dell’Università di Ginevra.

E’ autrice di vari saggi tra cui Storia dell’Iran 1890-2008 (Bruno Mondadori, Milano 2009), Un’estate a …

Vincenzo Ruggiero

Vincenzo Ruggiero - Insegna Sociologia presso la Middlesex University di Londra. Ha condotto ricerche per molte agenzie nazionali e internazionali, tra le quali l’Home Office britannico, la Commissione Europea e le Nazioni Unite. Tra i suoi libri più recenti: Crimini dell’immaginazione: devianza e letteratura (Il Saggiatore 2005), La violenza politica (Laterza 2006) e Social Movements: A Reader (Routledge 2008).