- Laura Pausini

Laura Pausini nasce il 16 maggio 1974 a Solarolo (Ravenna).
Nel 1993 partecipa al Festival di Sanremo, nella "Sezione Nuove Proposte", con il brano "La Solitudine" e si classifica al 1° posto.

Pubblica l'album "Laura Pausini" (Warner Music), che include "Mi rubi l'anima", cantata in duetto con Raf. L'album rimane in classifica, nelle prime 10 posizioni, per un anno intero in Italia. Prima della fine del '93 è già n°1 in Benelux. Il disco uscirà poi anche in Francia.

Nel 1994 partecipa al Festival di Sanremo, nella "Sezione Big", con il brano "Strani Amori" e si classifica al 3° posto. Pubblica l'album "Laura" (Warner Music) e l'album "Laura Pausini" (Warner Music) in spagnolo, un "best of" dei primi due album. Un anno dopo pubblica l'album "Laura Pausini", un "best of" per il mercato anglosassone (contiene "Loneliness", la versione inglese de "La Solitudine", curata da Tim Rice, già autore di "Evita" e "Jesus Christ Superstar").

Riceve il premio come Migliore Artista Internazionale al Festivalbar, il "World Music Award" (European Grammy - Montecarlo) come "Best Selling Italian Artist"e il premio "Lo Nuestro" (Miami) come "Cantante Rivelazione di Lingua Latina sul Mercato Americano".

Sempre nel 1995, riceve il riconoscimento per "il suo contributo alla diffusione della cultura popolare italiana in Spagna" dall'Ambasciatore Italiano in Spagna presso l'Istituto di Cultura italiana a Madrid, per aver venduto oltre un milione di copie risultando la "Best Selling International Artist" di tutti i tempi in Spagna. Billboard le assegna il 2° posto nella speciale classifica "Rivelazioni Femminili del 1994" (superata solo da Mariah Carey).

Nel 1996 pubblica l'album "Le cose che vivi" (Warner Music), che uscirà anche in spagnolo, "Las cosas que vives" (Warner Music). L'album include "Il mondo che vorrei / El mundo che soñé", scritta interamente da Laura per l'Unicef. Riceve il premio I.F.P.I. "Platinum Europe Award" a Bruxelles. È nominata ai Grammy latini nella categoria miglior video "Las cosas que vives".

L'anno successivo parte il suo primo tour mondiale "Laura Pausini - World Wide Tour '97".

Si esibisce al Concerto di Natale alla presenza di Papa Giovanni Paolo II.
1998: pubblica l'album "La mia risposta" (Warner Music) e in contemporanea esce anche la versione spagnola "Mi respuesta" (Warner Music). L'album include anche "Looking for an angel", scritta per lei da Phil Collins. In occasione del compleanno di Barbra Streisand, si esibisce cantando "Se ami sai".

Nel 1999 parte il tour mondiale "Laura Pausini - World Tour 1999". Partecipa alla colonna sonora del film "Message in a bottle" con Kevin Costner e Paul Newman (Atlantic Records) con il brano "One more time" (scritta per lei da Richard Marx).

Partecipa al "Pavarotti&Friends", cantando "One more time" e in coppia con Pavarotti "Tu che m'hai preso il cor". Esce "Video Collection" (Warner Music Video), vhs contenente tutti i video-clip finora realizzati.

Nel 2000 pubblica l'album "Tra te e il mare / Entre tu e mil mares" contenente "Per vivere / Vivire", canzone dedicata ai bambini brasiliani abbandonati in strada, che Laura ha adottato e che ora vivono nell'educandario "Romao de mattos duarte di Rio". Partecipa alla colonna sonora del film "Pokemon 2000: the power of one" (Atlantic Records) con il brano "The extra mile" scritto da Tina Arena e prodotto dai produttori di Christina Aguilera.

Un'anno dopo partecipa al Festival di Sanremo in veste di superospite. Pubblica "The best of Laura Pausini: E ritorno da te" (Warner Music), album realizzato anche in versione spagnola "Lo mejor de Laura Pausini - Volveré junto a ti", con 2 inediti: "E ritorno da te / Volveré junto a ti" e "Una storia che vale / Dos historias iguales" e versioni ri-arrangiate dei suoi successi (tra cui "Se ami sai / Cuando se ama", cantata con Gilberto Gil).

Duetta con José el Francés nel brano "Dime", incluso nel "Best of" in Spagna e America Latina e nell'album "Jugando al Amor" del cantautore di flamenco.

Post popolari in questo blog

Geraldina Colotti

Ivo Scaringi

Christian Corda