Roland Barthes

Roland Barthes - Cherbourg 12 novembre 1915 - Parigi 26 marzo 1980

"Gli insiemi di oggetti di qualche complessità non significano al di fuori del linguaggio stesso."

semiologo, filosofo, sociologo

Direttore dell' Ecole pratiques des hautes études, fonda il Centre d'études des communications de masse, poi docente di sociologia al Collège de France. Esce di casa dopo un pranzo con amici, un furgone di lavanderia lo investe ed uccide.

Mentre De Saussure aveva inglobato la linguistica nel più ampio dominio della scienza dei segni, B. al contrario sottomette il sistema dei segni al più generale campo linguistico (più generale nel senso che comunque ogni segno abbisogna del linguaggio per divenire significante): "La semiologia è forse destinata a farsi assorbire da una trans-linguistica, la cui materia sarà costituita ora dal mito, ora dall'articolo giornalistico, ora dagli oggetti della nostra civiltà, nella misura in cui essi sono parlati". Ad esempio la moda esiste solo nella misura in cui si fa un discorso su di essa.

La letteratura è l'area privilegiata di attuazione del linguaggio: da un lato si usa la lingua come corpo di prescrizioni, dall'altro si usa lo stile, espressione della mitologia e dell'impulso personale, ma il corpo centrale è costituito dalla scrittura, rapporto creazione poetica - società, "linguaggio letterario trasformato dal suo destino sociale". Le conseguenze a livello del metodo critico sono controcorrente: non è possibile fissare un significato definitivo dell'opera letteraria, in quanto il fondo dell'opera è dato dal soggetto che l' ha prodotta, cioè da una assenza. Sia il lettore che lo scrittore rimangono scissi tra il "plaisir" di una consistenza del proprio io e una "jouissance" per il proprio fallimento, in quanto un termine del fatto letterario sfugge comunque (il fruitore non è padrone dello stile, l'autore della scrittura?). (ROVATTI 1990).

Opere

Il grado zero della scrittura, 1953
Miti d'oggi,1957
Elementi di Sociologia, 1964
Critica e Verità, 1966
Sistema della moda, 1967
S/Z, 1970
La retorica antica, 1970
Sade, Fourier, Loyola, 1971
Il piacere del testo , 1973
Barthes di Roland Barthes, 1975
Frammenti di un discorso amoroso, 1977
La camera chiara, 1980
Il brusio della lingua, 1984

Post popolari in questo blog

Geraldina Colotti

Silvia Latorre

Ivo Scaringi