- Raffaele Spizzico - Artista

La bottega di Raffaele Spizzico è nel cuore di Piazza Ferrarese... «Don» Raffaele è sempre lì a lavorare, nonostante il freddo del maestrale, nonostante l’ora tarda, custode della piazza e della città vecchia. Un po’ Caronte e un pò Simon Pietro, traghettatore e feudatario di un mondo che va sparendo. Alle spalle della bottega, infatti, dietro il lavoro di quest’uomo che si affanna a imprimere nell’argilla le storie antiche e recenti della Puglia, si alzano le quinte dei palazzi medievali, le corti piccole e grandi, gli stupori delle piazzuole che si slargano improvvise alla fine di strade anguste. Brulica un mondo di casalinghe, di donne che cavano orecchiette sulle soglie di casa, di pescatori che rammagliano reti, di artigiani e ambulanti.
Raffaele Spizzico è quel mondo, è l’emblema di una cultura artigiana in via di sparizione, un panorama fatto di maestri e di apprendisti nelle cui botteghe si resta incantati a guardare e ad ascoltare... Osservo quest’uomo dolce e solo, ferito molte volte dalla vita, e ripenso alle mie letture giovanili di Pascal: eccolo, è un dio minuscolo come un grano di sabbia ma immenso nella sua irrequetezza creativa (Raffaele Nigro).

Artista segnalato a "VetrinaPrestigiosa" da Piero Villani 11/2009

Post popolari in questo blog

Geraldina Colotti

Ivo Scaringi

Christian Corda