- Roberto De Robertis

Roberto De Robertis (Gravina di Puglia, 5 aprile 1910 – Bari, 24 ottobre 1978) è stato un pittore italiano.
Nato in un’agiata famiglia di commercianti di tessuti ebbe la passione del disegno sin da piccolo. Terminati gli studi tecnici a Bari, dove si era trasferita la famiglia nel 1923, entrò a bottega presso Mario Prayer, pittore e titolare di una fra le più note imprese di decorazione della Puglia. Nel 1925, si trasferì a Milano e si iscrisse al corso inferiore della Scuola per Artefici annessa all’Accademia delle Belle Arti di Brera, dove ottenne il diploma del corso speciale di decorazione policroma. Gli anni milanesi furono fondamentali per la sua formazione. Qui assimilò parte del nascente clima del Novecento, il gruppo che si andava costituendo sotto l’impulso di Margherita Sarfatti. Nel 1930 tornò a Bari. A dicembre fu ammesso alla prima Quadriennale nazionale di Roma. Un esordio che lo porterà nel 1933 alla sua prima personale a Bari presso il giardino d’inverno dell’Hotel Oriente. Tra i suoi lavori dell’epoca risaltano i quadri di figura: ritratti, nudi, figure intere. Impostati con pochi, solidi tratti, occupano tutto lo spazio, spesso annullando lo sfondo. Una plasticità che non penalizza l’elemento psicologico dei soggetti ritratti.
Anche dalle opere che ritraggono paesaggi e nature morte emergono l’essenzialità e la stringatezza. Roberto De Robertis era una presenza nuova e diversa nel panorama della pittura pugliese. I tentativi di affrancarsi dal naturalismo e dal verismo non esulavano, infatti, dalla matrice del paesaggismo meridionale.

Post popolari in questo blog

Geraldina Colotti

Silvia Latorre

Ivo Scaringi